Associazione "Ascom delle Alpi " Ultima modifica: Mercoledì, 1 Dicembre, 2010

"... adotta ogni altra iniziativa che valga a far progredire il livello e la qualità di vita delle imprese nel territorio delle Alpi"

dallo Statuto Costitutivo dell'associazione Ascom delle Alpi (art. 3)

Benvenuti sul sito di Ascom delle Alpi !

Qui trovate tutte le informazioni sulle attività dell'associazione che tutela le piccole imprese del commercio e dei servizi che operano sull'arco alpino

Ultime notizie

Cortina, 16 aprile 2010
Federalberghi Belluno Dolomiti, in collaborazione con l’Associazione Albergatori di Cortina, organizza il convegno: ALBERGHI, LA RICERCA DELLA COMPETITIVITA'.
A confronto alcuni tra i maggiori esperti del settore per fare il punto sulle difficoltà di tipo finanziario che attanagliano le imprese alberghiere in questo momento di crisi congiunturale e sulle azioni che possono essere attuate per superarle.
All’ordine del giorno anche una disamina degli strumenti e delle idee più attuali ed efficaci in materia di promozione.
L'appuntamento è per il 16 aprile 2010, ore 9:30, a Cortina d'Ampezzo, Grand Hotel Savoia, Sala Enrosadira.

Verona, 16 giugno 2009
Nell'ultima riunione di Ascom delle Alpi, tenutasi presso la sede dell'Ascom di Verona, il rappresentante dell'Associazione di Udine ha fatto pervenire uno studio relativo all'inadeguatezza degli studi di settore applicati in settore montano.
Dallo studio ne è scaturita una nota dell'Agenzia delle Entrate – Direzione Regionale del Friuli Venezia Giulia – che sensibilizza gli uffici periferici sulle peculiarità delle imprese che operano in settore montano.
Si pubblica la documentazione come esempio di "buone pratiche" nell'auspicio che possa tornare utile alle altre Associazioni aderenti.

L'Aquila, 15 maggio 2009
A margine della manifestazione promossa dalla Confcommercio e dall'UNCEM a sostegno delle delle imprese e dei comuni montani colpiti dall'evento sismico è stato firmato il protocollo di intesa ASCOM DELLE ALPI – UNCEM – CONFCOMMERCIO.
Il protocollo già approvato dall'Assemblea dei soci di Ascom delle Alpi, prevede la costituzione di un tavolo di coordinamento fra i firmatari per individuare le strategie di salvaguardia e valorizzazione dei sistemi economici dei territori montani e quindi delle piccole e medie imprese, anche commerciali, che vi operano e garantiscono servizi essenziali ai residenti.
Questo importante documento, finalizzato al riconoscimento della specificità della montagna è stato firmato dal presidente di Ascom delle Alpi Franco Debortoli, dal presidente UNCEM Enrico Borghi e dal vice presidente di Confcommercio Renato Borghi.
L'accordo raggiunto formalizza anche l'impegno di Confcommercio verso Ascom delle Alpi e si concretizza nell'assunzione da parte della federazione della segreteria del tavolo di coordinamento.
Il prossimo impegno pubblico di Ascom delle Alpi è stato programmato per i prossimi 29 e 30 maggio intervenendo al convegno internazionale “Rete montagna” che si terrà a Chiavenna.
Il testo del protocollo di intesa è scaricabile cliccando qui.

Belluno, 15 dicembre 2008

Abbiamo ricevuto dal sen. Maurizio Fistarol il disegno di legge relativo ai comuni montani “Disposizioni per la valorizzazione e la tutela dei territori montani”.
Il disegno di legge è stato presentato dal gruppo di parlamentari “Amici della montagna” ed è quindi un'iniziativa “bipartisan”. Scarica qui la documentazione relativa.

Asiago, 23-24 ottobre 2008
Ascom delle Alpi, su indicazione della confederazione, parteciperà alla manifestazione "La montagna alla montagna" che si terrà ad Asiago giovedì 23 e venerdì 24 ottobre.
La manifestazione è promossa dall'UNCEM e tende ad evidenziare le problematiche del vivere ed intraprendere in montagna.
Scarica qui la documentazione relativa.

Verona, 13 aprile 2008

Nella riunione del 17 aprile, tenutasi presso la sede di Verona della Confcommercio, è stata accolta la richiesta di adesione dell'Ascom di Bergamo ad Ascom delle Alpi.
I soci di Ascom delle Alpi oggi sono 14 fra Associazioni e Unioni che aderiscono a Confcommercio.
E' stato approvato e pubblicato, ed è quindi consultabile, il verbale delle sessione pomeridiana dei lavori tenutisi a Bergamo nello scorso mese di novembre.

Bergamo, 7 novembre 2007
Pubblichiamo gli atti del forum "Specificità e necessità del fare impresa nell'arco alpino" tenutosi a Bergamo lo scorso novembre.
Alla conclusione dei lavori i soci di Ascom delle Alpi, i rappresentanti dell'ANCI e dell'UNCEM, hanno convenuto di stilare un protocollo di intesa finalizzato alla istituzione di un tavolo paritetico nel quale esaminare le problematiche, studiare le strategie e porre in essere azioni comuni destinate a risolvere i nodi strutturali attinenti le attività del commercio nelle aree alpine.

Belluno, 4 luglio 2007
Pubblicati gli atti del convegno organizzato da Ascom Belluno "Commercio in montagna - Tra liberalizzazione e risorsa sociale".

Belluno, 14 giugno 2007
Pubblichiamo la lettera inviata al Membro per la Consulta Stato – Regioni delle Alpi per la richiesta di modifica del P.L. 1516 “Misure per il sostegno e la valorizzazione dei piccoli comuni.

Roma, 31 maggio 2007
Il 31 maggio 2007, è stato presentato al Senato il testo della nuova proposta di legge: "Misure a favore dei territori di montagna e delega al governo per l'adozione di una legislazione sulla montagna".

Gli approfondimenti si trovano nella sezione "Progetti recenti"

Focus on

Belluno, 21 novembre 2010

L'Ascom di Belluno ha valutato, con un apposito studio, l'impatto degli studi di settore ed in particolare della “territorialità” sulle imprese localizzate in aree montane.
Ne è emerso che gli studi di settore non hanno saputo cogliere i principali elementi che caratterizzano le economie montane e quindi i risultati ottenuti da un processo di automatismo in ambito fiscale hanno comportato gravi sperequazioni a danno delle imprese.
Lo studio è stato presentato alla Agenzia regionale veneta delle Entrate che, esaminando la ricca documentazione proposta, ha fatto sua la relazione condividendone i contenuti ed inviandola a Roma riscontrando la necessità di apportare le necessarie variazioni relativamente agli studi di settore.
L'estratto della relazione inviata a Roma nonché il testo integrale dello studio prodotto dall'Ascom di Belluno sono disponibili per lo scaricamento a questo sito.